la popolazione e i cognomi nel tempo

L'evoluzione della popolazione

Il “Liber animarum” è il più antico libro dell’archivio parrocchiale.
Si tratta del primo esempio di anagrafe parrocchiale dopo che il Concilio di Trento (1545-1563) aveva ordinato a tutti i parroci di tenere un “Liber animarum” con l’annotazione del battesimo, cresima, comunione, morte.
Detto libro, per Telve e la sua parrocchia, inizia con l’anno 1587: “Addì quindese de zener millecinquecento ottantasette” (15.01.1587).
Dall’analisi del registro ricaviamo che esistevano allora a Telve 170 fuochi, ossia focolari, cioè famiglie, per un totale di 1015 abitanti. Ciò vuol dire che la famiglia era composta in media da quasi sei persone.
A Telve di Sopra, invece, esistevano 39 fuochi con 217 abitanti e a Carzano 32 fuochi e 172 persone.

Tra vecchie carte è stata trovata una nota che ci fa vedere quale era lo stato del paese di Telve al 1° gennaio 1866.
Il Comune di Telve ha 2056 abitanti, di cui 1921 sono telvati e 135 forestieri.
I maschi sono 1046 e le femmine 1010.
Le famiglie di telvati propriamente detti  sono 380 e le famiglie forestiere sono 33.
Le case sono numerate dal numero 1 fino al 297.
Di queste, 35 risultano vuote o sono fienili (tezze).
In paese esistono due filande e un teatro.
Ci sono varie case signorili alle cui dipendenze vivono 29 persone come personale di servizio.
I 135 forestieri vivono a Telve con Carta d’Iscrizione, hanno cioè regolare domicilio.
Coloro che prestano servizio militare sono 9.
Le famiglie con più di cinque membri sono 191.
I telvati assenti dal paese, molti con la famiglia, sono 223, di cui 112 uomini e 11 donne.
Telve conta dunque 2279 abitanti, di cui 2056 vivono in paese.
Alla stessa data a Telve di Sopra ci sono 569 anime e a Carzano 422.

Nel 1890 la situazione è cambiata.
La numerazione delle case viene fatta in un altro modo.
Quasi un centinaio di forestieri se ne sono andati via.
La popolazione è calata di 370 unità.Le case numerate sono 424, di cui 263 sono abitate e 161 disabitate.
Le famiglie assommano a 374.
La popolazione è composta di 1686 unità: i telvati sono 1640 e i forestieri 46; i maschi sono 800 e le femmine 886.
Sono assenti dal paese 72 uomini e 20 donne, in tutto quindi 92 persone, di cui 61 permanentemente e 31 temporaneamente.
I celibi sono 1028, 511 dei quali uomini e 517 donne. Gli sposati sono 547, di cui 255 uomini e 292 donne. I vedovi sono 111, di cui 34 uomini e 77 donne. Nessuno è divorziato.
E ci sono anche gli animali domestici : 3 cavalli, 377 bovini, 10 asini, 158 capre, 430 pecore, 73 maiali, 9 alveari.

Per il XX secolo abbiamo a disposizione i censimenti nazionali della popolazione che ci dicono che nel 1951 la popolazione è di 1621, scesa a 1581 dieci anni dopo, e sale a 1686 nel 1971, per raggiungere il picco di 1878 nel 1981.
Nel decennio successivo si assiste a un leggero decremento che porta ai 1742 abitanti registrati in occasione del censimento ISTAT del 1991, che risalgono a 1887 in occasione del censimento del 2001.
Gli ultimi quindici anni, infine, vedono una crescita tendenziale della popolazione che, dopo il picco dei 1919 abitanti del 2005, fa registrare il dato di 1918 residenti al 31 dicembre 2008.

 

Image

Ed ecco alcuni dati riferiti proprio al 31 dicembre 2008:
come sempre le femmine sono più dei maschi (1013 le prime, 905 i secondi), anche perché tra queste sono comprese le 89 religiose della casa D'Anna.
14 sono stati i bimbi nati nel corso dell'anno (7 bambini e 7 bambine), mentre 42 sono stati i morti (15 maschi e 27 femmine).
Complessivamente c'è stato però un incremento demografico di 26 unità, grazie ai 95 immigrati (81 da altri Comuni italiani e 14 dall'estero) che superano di molto i 40 emigrati (tutti verso altri Comuni italiani).
Al 31 dicembre 2008 le famiglie a Telve risultano essere ben 740, numero più elevato di sempre, dovuto a molte famiglie composte da "single" o da due persone. La media dei componenti delle famiglie (escludendo la casa D'Anna) è di 2,47. La famiglia più numerosa è composta da 7 elementi, mentre sei nuclei familiari (tre dei quali provenienti dall'estero) sono formati da sei persone.
I telvati più anziani sono cinque donne della classe 1912, quindi con 96 anni di età, seguite da altre tre donne del 1913 e da altre tre del 1914. Il maschio più anziano è invece "solo" del 1920 ed è seguito da altri due uomini del 1922 e da uno del 1923.
Le classi di età più rappresentate sono invece quelle "di mezzo": 39 sono i residenti nati nel 1959, 36 i nati sia nel 1962 che nel 1963, 34 quelli del 1955, del 1960 e del 1965 e 33 i nati nel 1975.
Il cognome con più nuclei familiari è naturalmente uno dei classici cognomi di Telve: "Pecoraro"; ben 70 famiglie hanno l'intestario con questo cognome. In seconda posizione "Agostini" con 34 famiglie; poi, a pari merito "Fedele" e "Ferrai" con 31 famiglie, "Stroppa" con 30; 26 le famiglie "Trentin", 25 le "Sartori", 23 le famiglie "Zanetti" e 22 le "Trentinaglia".
In totale i cognomi di capifamiglia sono ben 255.
Infine un accenno agli stranieri, che sono complessivamente 100 (pari al 5,21% della popolazione residente), record nella storia di Telve. 53 sono maschi e 47 femmine; 21 di essi sono minorenni. 25 sono stati gli stranieri iscritti all'anagrafe nel corso del 2008, a fronte di 16 cancellazioni. Le famiglie che presentano almeno un componente straniero sono 40 e 24 quelle che hanno uno straniero per intestatario.
Ma da dove provengono i nostri stranieri?
La maggior parte dalla Bosnia Erzegovina: 26, equamente divisi tra maschi e femmine. 17 dalla Repubblica popolare cinese, 11 da Romania e Marocco, 10 dall'Albania, 9 dalla Tunisia, 5 dalla Croazia, 3 dalla Polonia e dal'ex Repubblica jugoslava di Macedonia, 2 dalla Germania, 1 dalla Moldova, dal Brasile e dalla Repubblica dominicana.

L'evoluzione dei cognomi

All’inizio del XVI secolo l’utilizzo del cognome per individuare una famiglia, cosa fino ad allora poco usata, diventa un fatto generale, anche perché il Concilio di Trento obbliga le famiglie a dotarsene. Molti sono i patronimici: un cognome è presto fatto premettendo un “de” al nome di battesimo (de Bortol, de Vettor, de Mina, ecc.). Altri si danno un cognome assumendo il nome della professione che esercitano: ecco allora i Conzalana, i Carraro, i Cuogo, i Sartor e più avanti avremo i Pecoraro, i Ferrai, i Capraro. Altri ancora, per distinguersi da famiglie dello stesso ceppo fanno uso di un soprannome o di un nomignolo: Basso, Colla, ecc.)

Ma dalla fine del 1400 la maggior parte dei nuovi cognomi che si trovano in paese è dovuta all’esistenza della Giurisdizione di Castellalto: a Telve arrivano infatti numerose famiglie che vengono ad abitare in paese o perché impiegati alle dipendenze dei signori di Castellalto come notai, cancellieri, capitani (i Cibini, i Fachinelli, i Paterno, i Buffa, i Zanetti, i d’Anna) o perché soldati o ancora artigiani, boscaioli e commercianti di legname, attirati dalle fiorenti attività boschive della zona.

Ecco come sono cambiati i cognomi nel corso dei secoli, da quelli presenti nel primo registro dell’anagrafe, il cosiddetto “Liber Animarum”, risalente al 1587, ai cognomi dei capifamiglia riportati nel primo registro dell’anagrafe parrocchiale del 1850, a quelli dei capifamiglia della frazione di Telve del Comune di Borgo nel 1945 (da Marco Fedele, 2007 - “La nostra terra – Musiera di Telve 1920-1957”) ai cognomi dei capifamiglia registrati all’anagrafe di Telve al 31 dicembre 2008.

1587185019452008
  Agnolin 
Delli Agostini AgostiniAgostini

Agostini

 

 

Ait Belkasem 

 

 

 

Alborghetti

 Anesi  
   Angaran
   Angeli
  Armellini 
Armetar   
   Aronica
  Artico 
   Bajic
 BaldiBaldiBaldi
   Barba
   Barbetta
   Barez
   Bassani
Basso   
  Bastiani 
 Battain Battaini
 BattistiBattistiBattisti
 Battistoni  
 Bazzanella  
   Ben Njima
   Bergnach
   Berlanda
   Bertagnoni
  BertiBerti
  Bettega 

Beber

   

Bebre

   
 Bertoldi  
   Biscaro
   Bizzotto
   Blazevic
Bolencina   
Bolenzatto   
 BollichBollichBollich
   Bombardelli
 Bombardin  
   Bonamin
Bonardo   
 Bonella Bonella
 Bonomi Bonomi
 Borgogno Borgogno
   Bortolameotti
Bortolaso   
   Bortoluzzi
 Bozzetta  
   Broli
   Brussa
 Buffa  
 Burlon Burlon
   Busana
   Busarello
   Butera
   Calovini Sartori
   Calvino
   Camossa
 CampestrinCampestrinCampestrin
 Campestrini Campestrini
   Candela
   Candioli
 Canton  
  Cantore 
Capo di Lupo   
   Cappellaro
CapraCapraCapraCapra
 CapraroCapraro 
Carbolino   
Carraro   
 Carlin  
 Carotta  
  Carrà 
  CasagrandeCasagranda
 Casanova  
Casteller   
CatarozzoCattarozziCattarozzi 
  Caumo 
   Cecchini
  Cecco 
   Ceccon
   Cetto
   Chenetti
Chiemetto   
   Chincarini
   Chistè
Christellotto   
Cibino   
Cimolesa   
   Cione
  Ciresa 
   Colantonio
   Colio
Colla   
  ColmeColme
   Comin
Cominatto   
CompagnoCompagno  
   Conci
  Conta 
  ConteConte
Conzalana   
   Coratella
Corradazzo   
   Corrente
 Corva  
 CostaCostaCosta
   Costanzo
 Crosara  
   Crusafio
Cuogo   
  Curzel 
D’AnnaD’AnnaD’Anna 
  D’AquilioD’Aquilio
   Dal Palù
   Dalcason
Dal Castagné  Dalcastagné
 DalceggioDalceggioDalceggio
  DalfolloDalfollo
 Dallamaria  
   Dalle Fratte
   Dalledonne
 Dalponte  
   Dalsaso
   Dalsasso
  DalvaiDalvai
   Dandrea
De Agort   
  de Alibrandini 
De BortolDebortoliDebortoliDebortoli
  DeflorianDeflorian
 DefranceschiDe Franceschi 
   Degan
   Della Torre
  Dellebaste 
 Del Marco  
   Delucca
De Primer   
De Ceris   
DevettorDevettori  
 de Mayer  
De Mina   
De Lazaro   
Della Montagnera   
Delli Agnese   
Delli Carli   
Delli Marini   
Delli Rossi   
Delli Toniolli   
Delli Zotti   
   Dereh
  De Zordo 
Di Caldi   
   Di Cello
 Dician  
   Dick
Di Fieme   
Di Grazia   
Di Lenzi   
   Dimitrov
   Divina
   Djuras
   Djuric
   Dobrozi
   Drama
  EccelEccel
 Eccher Eccher
   Emanuelli
   Endrici
   Endrizzi
   Fabbro
   Fabris
Facchini  Facchini
Fachinelli   
 Faitin  
  Faitini 
Fauro   
Fassano   
 FedeleFedeleFedele
 FerraiFerraiFerrai
 Ferrari  
  Fiemmazzo 
   Fietta
   Filippi
 Fiori  
Foller   
Franceschatto   
 Franceschi  
 Franceschini Franceschini
  Franzinelli 
 FranzoiFranzoiFranzoi
 FrattonFrattonFratton
  Fumanelli 
  Fungarolli 
Furlano Furlan 
   Gaaloul
 GabrielliGabriellli 
   Gaiardo
   Gaiotto
   Galvan
   Gasperini
   Gasser
Gelmone   
   Gheorghita
Giacometi   
 GianesinGianesin 
 GianesiniGianesiniGianesini
   Giatti
   Gioppi
   Giovanetti
 Girardi  
 GiulianiGiuliani 
   Goner
   Gorrea
  Gottardi 
  Grendene 
   Guidi
  Holzhauser 
   Hu
  Imeni 
   Innocenti
   Jankovic
   Javorski
   Karim
   Klaser
Lanza   
 LenziLenzi 
Leon   
 Leproni  
   Lippi
  Lombardi 
 Longo  
Lorenzatto   
   Lorenzini
Lorenzon   
Luise   
   Mackovic
   Mancini
   Marchesoni
 MarchiMarchiMarchi
 Marchioretto  
  Marcon 
   Marconi
 Mariotti  
  Martello 
Molinar   
   Martinelli
MartinelloMartinelloMartinelloMartinello
  Maschio 
   Mayer
   Mazzucchi
   Medici
   Menegoni
   Merler
   Merli
 MichelettiMichelettiMicheletti
   Milincic
  Milpacher 
 MimiolaMimiola 
   Minarski
 Montibeller  
 Moranduzzo  
 Moretti  
   Moreti
 MoserMoserMoser
   Motter
  Mülpacher 
Murar   
Monego   
   Mylonas
  Nardelli 
   Negrau
   Nesler
 Oberziner  
 Olzhauser  
   Orlando
   Orsingher
   Oss
   Osti
 Osvaldi  
   Pacher
   Palù
   Pancotto
 Paoli  
   Parotto
   Partele
Pasin   
 Pasqualin Pasqualin
  PasqualiniPasqualini
 Pasqualoni  
Patar   
  Patelli 
 Paterno Paterno
 PecoraroPecoraroPecoraro
   Pedron
   Pennacchi
Peronzin   
 Perli  
   Perozzo
 Petri  
   Pevarello
  Pezzei 
 Pfaiffer  
   Picchi
   Picciin
   Pignatelli
  Pilato 
Pilizaro   
  PiottoPiotto
   Piraino
   Polenta
 Poletti  
Polo   
 Poloni  
   Porcu
Possetto   
   Postai
   Postaj
   Prada
 Pruner  
   Puecher
   Purin
  RasseleRassele
 RattinRattinRattin
   Reso
  RigoRigo
 RigonRigonRigon
  RigoniRigoni
  RigottiRigotti
   Ristori
 Rizzoli  
   Rocchi
 Romagna  
 Roman  
 RopelatoRopelatoRopelato
 Ropele  
   Rosolen
 RossiRossiRossi
Rotella   
   Saffioti
  Sarentino 
SartorSartoriSartoriSartori
 SartorelliSartorelli 
   Sbetta
Sbobo   
   Scalet
   Schmid
   Scotton
 Scrofernecher Scrofferneccher
   Segnana
   Selva
   Setran
   Sgarbossa
Simonella   
   Simonetto
   Smaniotto
   Smoqi
Sole   
   Sontacchi
 SpagollaSpagollaSpagolla
   Spatola
   Stefani
 SteinmayerSteynmaier 
 StenicoStenicoStenico
 StroppaStroppaStroppa
 StrosioStrosioStrosio
   Taddia
 TamaniniTamaniniTamanini
TerragnoloTerragnoloTerragnoloTerragnolo
   Teso
 TessariTessari 
Tessaro  Tessaro
   Toietti
Tolin   
 TollarzoTollarzo 
  TollerToller
Todescho   
   Tomas
   Tomaselli
  Tomasini 
 Tommasello  
   Torghele
   Torresani
   Tosarini
  Tosin 
 Trapmann  
   Travaglini
 TrentinTrentinTrentin
Trentinaia(de) TrentinagliaTrentinagliaTrentinaglia
 Trogian (Trojan)  
   Ubietti
   Vacca
   Valandro
   Valdan
   Valduga
 Vallener  
Valletto   
   Valner
 Varesco Varesco
   Vergarai
 Vesco Vesco
   Vettorazzi
 Vettori  
   Villegas
  VinanteVinante
Visentino   
  ZadraZadra
Delli ZanettiZanettiZanettiZanetti
   Zanghellini
   Zanotti
   Zarraa
   Zecca
  ZeniZeni
 Zenni  
   Zini
Zorter   
   Zotta
Solo undici di questi cognomi (o loro derivazioni) sono sopravvissuti a Telve nel corso di oltre quattro secoli: oggi ritroviamo, Agostini, Capra, Dalcastagné, Debortoli, Facchini, Martinello, Sartori, Terragnolo, Tessaro, Trentinaglia, Zanetti.
Otto di questi cognomi sono presenti in occasione di tutte e quattro le rilevazioni anagrafiche: Agostini, Capra, Debortoli, Martinello, Sartori, Terragnolo, Trentinaglia e Zanetti.
Osservando che le famiglie Capra e Debortoli -ora come nel passato- sono presenti in paese con numeri piuttosto limitati e che nelle prime rilevazioni anagrafiche risultano far capo a questi cognomi persone "immigrate" per matrimonio dai paesi vicini (Carzano e Telve di Sopra in particolare), possiamo dire che, in base ai documenti ritrovati, sei sono i cognomi “storici” che si sono sempre succeduti nei secoli a Telve: Agostini, Martinello, Sartori, Terragnolo, Trentinaglia e Zanetti.