Home
la popolazione e i cognomi nel tempo PDF Stampa E-mail
Indice articolo
la popolazione e i cognomi nel tempo
Pagina 2

L'evoluzione della popolazione

Il “Liber animarum” è il più antico libro dell’archivio parrocchiale.
Si tratta del primo esempio di anagrafe parrocchiale dopo che il Concilio di Trento (1545-1563) aveva ordinato a tutti i parroci di tenere un “Liber animarum” con l’annotazione del battesimo, cresima, comunione, morte.
Detto libro, per Telve e la sua parrocchia, inizia con l’anno 1587: “Addì quindese de zener millecinquecento ottantasette” (15.01.1587).
Dall’analisi del registro ricaviamo che esistevano allora a Telve 170 fuochi, ossia focolari, cioè famiglie, per un totale di 1015 abitanti. Ciò vuol dire che la famiglia era composta in media da quasi sei persone.
A Telve di Sopra, invece, esistevano 39 fuochi con 217 abitanti e a Carzano 32 fuochi e 172 persone.

Tra vecchie carte è stata trovata una nota che ci fa vedere quale era lo stato del paese di Telve al 1° gennaio 1866.
Il Comune di Telve ha 2056 abitanti, di cui 1921 sono telvati e 135 forestieri.
I maschi sono 1046 e le femmine 1010.
Le famiglie di telvati propriamente detti  sono 380 e le famiglie forestiere sono 33.
Le case sono numerate dal numero 1 fino al 297.
Di queste, 35 risultano vuote o sono fienili (tezze).
In paese esistono due filande e un teatro.
Ci sono varie case signorili alle cui dipendenze vivono 29 persone come personale di servizio.
I 135 forestieri vivono a Telve con Carta d’Iscrizione, hanno cioè regolare domicilio.
Coloro che prestano servizio militare sono 9.
Le famiglie con più di cinque membri sono 191.
I telvati assenti dal paese, molti con la famiglia, sono 223, di cui 112 uomini e 11 donne.
Telve conta dunque 2279 abitanti, di cui 2056 vivono in paese.
Alla stessa data a Telve di Sopra ci sono 569 anime e a Carzano 422.

Nel 1890 la situazione è cambiata.
La numerazione delle case viene fatta in un altro modo.
Quasi un centinaio di forestieri se ne sono andati via.
La popolazione è calata di 370 unità.Le case numerate sono 424, di cui 263 sono abitate e 161 disabitate.
Le famiglie assommano a 374.
La popolazione è composta di 1686 unità: i telvati sono 1640 e i forestieri 46; i maschi sono 800 e le femmine 886.
Sono assenti dal paese 72 uomini e 20 donne, in tutto quindi 92 persone, di cui 61 permanentemente e 31 temporaneamente.
I celibi sono 1028, 511 dei quali uomini e 517 donne. Gli sposati sono 547, di cui 255 uomini e 292 donne. I vedovi sono 111, di cui 34 uomini e 77 donne. Nessuno è divorziato.
E ci sono anche gli animali domestici : 3 cavalli, 377 bovini, 10 asini, 158 capre, 430 pecore, 73 maiali, 9 alveari.

Per il XX secolo abbiamo a disposizione i censimenti nazionali della popolazione che ci dicono che nel 1951 la popolazione è di 1621, scesa a 1581 dieci anni dopo, e sale a 1686 nel 1971, per raggiungere il picco di 1878 nel 1981.
Nel decennio successivo si assiste a un leggero decremento che porta ai 1742 abitanti registrati in occasione del censimento ISTAT del 1991, che risalgono a 1887 in occasione del censimento del 2001.
Gli ultimi quindici anni, infine, vedono una crescita tendenziale della popolazione che, dopo il picco dei 1919 abitanti del 2005, fa registrare il dato di 1918 residenti al 31 dicembre 2008.

 

Image

Ed ecco alcuni dati riferiti proprio al 31 dicembre 2008:
come sempre le femmine sono più dei maschi (1013 le prime, 905 i secondi), anche perché tra queste sono comprese le 89 religiose della casa D'Anna.
14 sono stati i bimbi nati nel corso dell'anno (7 bambini e 7 bambine), mentre 42 sono stati i morti (15 maschi e 27 femmine).
Complessivamente c'è stato però un incremento demografico di 26 unità, grazie ai 95 immigrati (81 da altri Comuni italiani e 14 dall'estero) che superano di molto i 40 emigrati (tutti verso altri Comuni italiani).
Al 31 dicembre 2008 le famiglie a Telve risultano essere ben 740, numero più elevato di sempre, dovuto a molte famiglie composte da "single" o da due persone. La media dei componenti delle famiglie (escludendo la casa D'Anna) è di 2,47. La famiglia più numerosa è composta da 7 elementi, mentre sei nuclei familiari (tre dei quali provenienti dall'estero) sono formati da sei persone.
I telvati più anziani sono cinque donne della classe 1912, quindi con 96 anni di età, seguite da altre tre donne del 1913 e da altre tre del 1914. Il maschio più anziano è invece "solo" del 1920 ed è seguito da altri due uomini del 1922 e da uno del 1923.
Le classi di età più rappresentate sono invece quelle "di mezzo": 39 sono i residenti nati nel 1959, 36 i nati sia nel 1962 che nel 1963, 34 quelli del 1955, del 1960 e del 1965 e 33 i nati nel 1975.
Il cognome con più nuclei familiari è naturalmente uno dei classici cognomi di Telve: "Pecoraro"; ben 70 famiglie hanno l'intestario con questo cognome. In seconda posizione "Agostini" con 34 famiglie; poi, a pari merito "Fedele" e "Ferrai" con 31 famiglie, "Stroppa" con 30; 26 le famiglie "Trentin", 25 le "Sartori", 23 le famiglie "Zanetti" e 22 le "Trentinaglia".
In totale i cognomi di capifamiglia sono ben 255.
Infine un accenno agli stranieri, che sono complessivamente 100 (pari al 5,21% della popolazione residente), record nella storia di Telve. 53 sono maschi e 47 femmine; 21 di essi sono minorenni. 25 sono stati gli stranieri iscritti all'anagrafe nel corso del 2008, a fronte di 16 cancellazioni. Le famiglie che presentano almeno un componente straniero sono 40 e 24 quelle che hanno uno straniero per intestatario.
Ma da dove provengono i nostri stranieri?
La maggior parte dalla Bosnia Erzegovina: 26, equamente divisi tra maschi e femmine. 17 dalla Repubblica popolare cinese, 11 da Romania e Marocco, 10 dall'Albania, 9 dalla Tunisia, 5 dalla Croazia, 3 dalla Polonia e dal'ex Repubblica jugoslava di Macedonia, 2 dalla Germania, 1 dalla Moldova, dal Brasile e dalla Repubblica dominicana.



 

Comune di Telve - Valsugana - Trentino - Provincia di Trento - Piazza Vecchia 38050 Telve (TN) Tel. 0461 76 60 54 Fax. 0461 76 70 77
E-mail: - E-mail certificata: comune@pec.comune.telve.tn.it